Regione Veneto

Sociale - Servizi

Ultima modifica 4 aprile 2017

Contrassegno per invalidi 
 

Il Contrassegno speciale viene rilasciato, assieme alla relativa autorizzazione, dal Comune ove risiede la persona invalida con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta (inclusi i non vedenti) e consente all’autoveicolo che la trasporta:

la sosta nei parcheggi riservati agli invalidi, evidenziati dall’apposita segnaletica stradale verticale ed orizzontale;

la sosta e la circolazione nelle zone soggette a divieto di circolazione (N.B.: la facoltà può essere eventualmente assoggettata a limitazioni o prescrizioni da parte dell’Autorità competente, in relazione alle motivazioni che supportano l’ordinanza con cui il divieto è stato istituito);

la circolazione e la sosta nelle Zone a Traffico Limitato (“Z.T.L.”). 
Le agevolazioni sopramenzionate, sono sempre subordinate alla condizione che il veicolo non costituisca intralcio alla circolazione, caso, questo, che prevede comunque l’applicazione delle sanzioni previste dal codice stradale.

Esso è nominativo e strettamente personale. Vale 5 anni (salvo i casi di rilascio di durata limitata per invalidità solo temporanea), al termine dei quali dev’essere rinnovato per non incorrere nelle sanzioni.

Istruzioni

La richiesta di rilascio si presenta direttamente all’Ufficio di Polizia Locale tramite l’Ufficio Protocollo del Comune, preferibilmente utilizzando il modulo sotto riportato ed allegando il prescritto certificato dell’Ufficio Medico Legale dell’Azienda per i Servizi Sanitari, attestante che l’invalido/a ha capacità di deambulazione sensibilmente ridotta. 

Stessa prassi per il rinnovo; in questo caso, però, va allegato il prescritto certificato del Medico Curante attestante il persistere delle condizioni sanitarie che hanno dato luogo al rilascio del Contrassegno. Tempi massimi per la consegna del contrassegno: 1 settimana

Ufficio di Competenza

» Ufficio di Polizia Locale  

Piazza Libertà, 1 - Telefono: 0421.203679 - Fax: 0421.200745 
E-mail: polizialocale@comune.pramaggiore.ve.it 

ORARI AL PUBBLICO: 

Mattino:   
Lunedì-Mercoledì e Sabato dalle ore 8.30 alle ore 10.30 

Pomeriggio: 
Giovedì dalle ore 16.30 alle ore 18.30


Ospitalità o Assunzione Cittadino straniero
 

Chiunque a qualsiasi titolo ospita nella propria abitazione di residenza uno straniero (non appartenente all’Unione Europea) o apolide, anche se parente od affine, o lo assume per qualsiasi causa alle proprie dipendenze è tenuto a darne comunicazione scritta entro 48 ore .

Istruzioni

Presentare all'ufficio il modulo repebile a fondo pagina entro 48 ore dall'ospitabilità o Assunzione dello straniero.
La presente documentazione deve essere presentata in doppia copia, di cui una verrà restituita al dichiarante, vistata dall’Ufficio;

Documenti da allegare

  • Copia di un documento dell’ospitante,
  • copia del documento dello straniero.

Ufficio di Competenza

» Ufficio di Polizia Locale

Piazza Libertà, 1 - Telefono: 0421.203679 - Fax: 0421.200060
E-mail: polizialocale@comune.pramaggiore.ve.it

ORARI AL PUBBLICO: Mattino:
Da Lunedì a Sabato dalle ore 8.30 alle ore 10.30
Pomeriggio:
Giovedì dalle ore 16.30 alle ore 18.00


Assistenza Domiciliare

L'assistenza domiciliare ha lo scopo di garantire alla persona anziana o non autosufficiente in stato di bisogno la permanenza nel proprio ambiente familiare e sociale con il ripristino e il mantenimento delle capacità funzionali all'interno della vita di relazione.

Istruzioni

presentando domanda presso l’Ufficio Servizio Sociale.

Documenti da presentare:

  • attestazione ISEE in corso di validità,
  • documentazione attestante le problematiche socio-sanitarie della persona che necessita del servizi

Quanto costa:
la compartecipazione al costo orario del servizio varia in funzione del valore ISE del nucleo familiare, così come previsto dal Regolamento Comunale.

Tempi massimi:
dipende dalla disponibilità oraria del servizio al momento della domanda e dalla gravità della situazione.

Ufficio di Competenza

» Servizi Sociali

Piazza Libertà, 1 - Telefono: 0421.203687 - Fax: 0421.203685
E-mail: servizisociali@comune.pramaggiore.ve.it

ORARI AL PUBBLICO:

Mattino:
Martedì e Giovedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00
Altri orari previo appuntamento


Assegno di Maternità
 

Erogazione di un contributo pari a 5 mensilità a favore di madri cittadine italiane o straniere con carta di soggiorno che non beneficiano dell'indennità di maternità, con un reddito ISE massimo stabilito di anno in anno dallo Stato.

Istruzioni

Presentare la domanda entro 6 mesi dalla data del parto.
Tempi Massimi:
tempi di inserimento pratica ed invio telematico all’INPS.
L’erogazione del contributo dipende poi dall’INPS

Ufficio di Competenza

» Servizi Sociali

Piazza Libertà, 1 - Telefono: 0421.203687 - Fax: 0421.203685
E-mail: servizisociali@comune.pramaggiore.ve.it

ORARI AL PUBBLICO: Mattino:
Martedì e Giovedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00
Altri orari previo appuntamento
 


Assegno per nucleo famigliare numeroso
 

Erogazione di un contributo pari a 13 mensilità a favore di genitori italiani che hanno almeno tre figli minorenni e con un valore ISE massimo stabilito annualmente dalla normativa nazionale.
Per maggiori dettagli si rimanda all'indirizzo www.inps.it

Istruzioni

Bisogna presentare presso l’Ufficio Servizio Sociale:

La Domanda per l'assegno

Attestazione ISEE

Tempi massimi:
tempi di inserimento pratica ed invio telematico all’INPS.
L’erogazione del contributo dipende poi dall’INPS

Ufficio di Competenza

» Servizi Sociali

Piazza Libertà, 1 - Telefono: 0421.203687 - Fax: 0421.203685
E-mail: servizisociali@comune.pramaggiore.ve.it

ORARI AL PUBBLICO: Mattino:
Martedì e Giovedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00
Altri orari previo appuntamento
 


Assegno di cura per persone non autosufficienti
 

Erogazione di contributi economici destinati a persone indigenti.
La valutazione viene effettuata dall'Assistente Sociale che stabilisce, in accordo con il richiedente, un progetto complessivo di intervento finalizzato a superare le cause della difficoltà, sottoposto all’approvazione dell’Amministrazione Comunale

Istruzioni

Per l'erogazione dei contributi bisogna recarsi presso l’Ufficio Servizi Sociali o al Distretto Socio-Sanitario di Base n. 3

Documenti da Presentare:

la domanda per il contributo

copia dell’attestazione ISEE in corso di validità

certificazione medica che dichiari la non autosufficienza dell’utente;

Ufficio di Competenza

» Servizi Sociali

Piazza Libertà, 1 - Telefono: 0421.203687 - Fax: 0421.203685
E-mail: servizisociali@comune.pramaggiore.ve.it

ORARI AL PUBBLICO: Mattino:
Martedì e Giovedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00
Altri orari previo appuntamento


Accoglienza di Sollievo (DGR 3960/2001)  
 

Interventi sperimentali per il sollievo a favore delle famiglie che assistono persone con disabilità o anziani non autosufficienti.
Sono contributi per l'acquisto di servizi di accoglienza residenziale in situazioni di emergenza o per Periodi programmati;

Istruzioni

Bisogna presentare la richiesta presso l’Ufficio Servizio Sociale.

Documenti da Presentare:

verbale commissione invalidi civili,

eventuale verbale di riconoscimento dell'handicap (art. 3 L.104/92),

attestazione ISEE.

Ufficio di Competenza

» Servizi Sociali

Piazza Libertà, 1 - Telefono: 0421.203687 - Fax: 0421.203685
E-mail: servizisociali@comune.pramaggiore.ve.it

ORARI AL PUBBLICO: Mattino:
Martedì e Giovedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00
Altri orari previo appuntamento


Erogazione di contributi economici straordinari
 

Erogazione di contributi economici destinati a persone indigenti.
La valutazione viene effettuata dall'Assistente Sociale che stabilisce, in accordo con il richiedente, un progetto complessivo di intervento finalizzato a superare le cause della difficoltà, sottoposto all’approvazione dell’Amministrazione Comunale

Istruzioni

Bisogna presentare la domanda presso l’Ufficio Servizio Sociale.

Documenti da Presentare:

attestazione ISEE in corso di validità,

ogni documento necessario per comprovare lo stato di bisogno

Ufficio di Competenza

» Servizi Sociali

Piazza Libertà, 1 - Telefono: 0421.203687 - Fax: 0421.203685
E-mail: servizisociali@comune.pramaggiore.ve.it

ORARI AL PUBBLICO: Mattino:
Martedì e Giovedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00
Altri orari previo appuntamento


Fondo regionale per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione
 

Contributo regionale annuale a favore dei nuclei che risiedono in locazione (L.R. 431/98)

BANDO PER IL SOSTEGNO ALL'ACCESSO ALLE ABITAZIONI IN LOCAZIONE

E' indetto il bando di cui alle DGR n. 4505 del 28 dicembre 2007 e n. 198 del 29 gennaio 2008 per l’erogazione del contributo al pagamento del canone di locazione relativo all'anno 2006 risultante da contratti di affitto regolarmente registrati. E’ ammessa una unica richiesta cumulativa di contributo, anche a fronte di più contratti di locazione, qualora si sia cambiato alloggio nel corso del 2006. E’ ammessa la presentazione di una sola richiesta di contributo da parte di componenti lo stesso nucleo familiare per il periodo 1 gennaio 2006 - 31 dicembre 2006.

Possono partecipare al bando e hanno diritto a richiedere il contributo:

i nuclei familiari che alla data di presentazione della domanda:

siano residenti nel Comune o, se residenti fuori Regione, siano stati residenti nel Comune nell’anno 2006 come ultimo Comune di residenza;

non siano titolari di diritto di proprietà, usufrutto, uso o abitazione su alloggi o parti di essi, ovunque ubicati, per i quali il sei per cento dell’imponibile complessivo ai fini ICI, determinato in base alla rendita catastale, sia superiore al cinquanta per cento di una pensione minima INPS annua (imponibile complessivo ICI non superiore a € 46.321,17);

presentino una dichiarazione ISEE o producano attestazione ISEE in corso di validità (D.Legisl. 130/00 e DPCM 242/01) da cui risulti un ISEEfsa, come definito al successivo punto 2, non superiore a € 13.000,00;

nel caso di stranieri extracomunitari, siano in possesso di permesso o carta di soggiorno in corso di validità e non ricorrano le condizioni previste dall’art. 5 comma 5 del d.lgsl 25 luglio 1998 n. 286 e successive modifiche (L. 30 luglio 2002, n. 189).

i nuclei familiari che occupavano un alloggio in locazione:

a titolo di residenza principale o esclusiva, per effetto di contratto di locazione regolarmente registrato ai sensi delle Leggi n. 392/78, n. 359/92 art. 11 commi 1 e 2 e n. 431/98, purché tale contratto non sia stato stipulato fra parenti o affini entro il secondo grado;

di categoria catastale compresa fra A/2, A/3, A/4, A/5, A/6, A/7 e A/11;

il cui canone integrato abbia incidenza, in relazione all’ISEfsa (Indicatore della Situazione Economica familiare ai fini del Fondo Sostegno Affitti), come definito al successivo punto 2, non inferiore al 14% e non superiore al 70%. Il limite superiore non opera per i nuclei in cui tutti i componenti siano titolari di pensione sociale (DGR 29 gennaio 2008, n. 198).

con superficie netta[1] non superiore a due volte la superficie ammessa. La superficie netta ammessa è pari a 95 mq per famiglie fino a tre componenti. La superficie netta ammessa viene incrementata di 5 mq per ogni componente eccedente i tre. Nel caso non sia conosciuta la superficie netta è possibile dichiarare la superficie lorda e, in tal caso, la superficie netta viene ottenuta riducendo del 30% la superficie lorda. Nel caso il nucleo sia composto interamente da persone che abbiano compiuto i 65 anni al 31 dicembre 2007 la superficie ammessa viene incrementata del 20%;

In caso di coabitazione di più nuclei familiari il canone viene diviso per il numero dei nuclei occupanti l’alloggio stesso.

La domanda è ammissibile per il numero di mesi del 2006 per i quali erano soddisfatti i requisiti sopraelencati

Non è possibile presentare domanda nel caso sia stata presentata richiesta di contributo per l’anno 2006 in altra Regione.

Modalità di calcolo dell'indicatore della situazione economica (ISEEfsa).

L'indicatore della situazione economica viene determinato in base al valore dell’ISE risultante da Dichiarazione Sostitutiva Unica ai densi del D.Lgsl. n. 130/00 e DPCM n. 242/01 in corso di validità, sommando a tale valore la detrazione per l'abitazione in locazione di cui all'art. 3, comma 4 del DPCM 242/01 e dividendo il risultato per la scala di equivalenza.

Documentazione.

Nessuna documentazione deve essere allegata alla domanda trattandosi di autocertificazione ai sensi del DPR 445/2000. Ai richiedenti extracomunitari, in base all’art. 3 comma 2 del DPR 445/2000, in fase di liquidazione del contributo potrà essere chiesta copia dei documenti relativi a dati dichiarati in sede di domanda non in possesso della Pubblica Amministrazione;

Il richiedente potrà presentarsi, con un documento valido di riconoscimento per comunicare i dati richiesti e sottoscrivere il modulo di domanda e la Dichiarazione SostitutivaUnicase non già presentata come da attestazione in suo possesso. In alternativa la domanda può essere compilata e trasmessa al Comune debitamente sottoscritta allegando copia di documento di identità in corso di validità. In tale ultimo caso l’Amministrazione non risponde dell’esclusione della domanda dovuta a errori di compilazione e/o omissioni che, al momento del caricamento dei dati, impediscano la valutazione della domanda ai fini del riparto del Fondo regionale.

È tuttavia opportuno che il richiedente, per evitare errori e le conseguenti sanzioni civili e penali, compili la autocertificazione e la domanda con l’aiuto dei funzionari incaricati e il supporto della seguente documentazione:

attestazione ISEE in corso di validità (DSU presentata entro gli ultimi dodici mesi) o, in alternativa, i dati per la presentazione della DSU ai fini della determinazione dell’ISEE per ciascun membro della famiglia anagrafica;

contratto (contratti) di locazione registrato;

bollettini dei canoni e delle spese condominiali e di riscaldamento corrisposti per l'anno 2006;

lettere o atti di risoluzione del contratto (sfratti) e lettere o atti riguardanti i canoni di affitto non pagati;

nel caso di cittadini extracomunitari permesso o carta di soggiorno.

Al fine di agevolare le operazioni di compilazione della domanda e delle dichiarazioni sostitutive si consiglia di prendere visione dei moduli di autocertificazione, disponibili presso gli uffici comunali e presso i soggetti convenzionati per la raccolta delle domande.

Al termine della registrazione informatica dei dati, saranno rilasciate al richiedente, previa sottoscrizione, ricevuta della domanda e copia della eventuale dichiarazione sostitutiva, nonché copia, se richiesta, della certificazione ISEE.

Controlli.

L’Amministrazione Comunale procederà al controllo, anche a campione, delle autocertificazioni presentate.

Nei casi di dichiarazioni false si procederà, ai sensi dell'art. 76 del DPR 445/2000, con denuncia all'Autorità Giudiziaria per i reati penali e le sanzioni civili conseguenti.

Privacy

Ai fini del Decreto Legislativo 30.06.2003, n. 196, si comunica che i dati saranno utilizzati ai fini di legge, per i controlli, presso altri Enti o Soggetti, sui dati dichiarati e per la creazione di un osservatorio nazionale e regionale. Il Comune e la Direzione Regionaleper l’Edilizia Abitativa, Enti ai quali vengono rispettivamente presentate le dichiarazioni o le certificazioni e trasmessi i dati, sono i titolari del trattamento dei dati stessi.

SCADENZA: 2 APRILE 2008

PER INFORMAZIONI E PRESENTAZIONE DOMANDE:

UFFICIO SEGRETERIA: MERCOLEDÌ E VENERDÌ 08.15-12.15 - GIOVEDÌ 17.00-18.10

Piazza Libertà, 1

30020 Pramaggiore

 

Istruzioni

Documenti da Presentare:

contratto di locazione regolarmente registrato all’ufficio delle entrate;

attestazione ISEE del nucleo familiare non superiore al tetto fissato di anno in anno;

bollettini di pagamento canone

bollettini di pagamento riscaldamento

documento d’identità

Ufficio di Competenza» Servizi Sociali

Piazza Libertà, 1 - Telefono: 0421.203687 - Fax: 0421.203685
E-mail: servizisociali@comune.pramaggiore.ve.it

ORARI AL PUBBLICO: Mattino:
Martedì e Giovedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00
Altri orari previo appuntamentoModulistica domanda_FSA.pdf 35.66 KB


Integrazione rette Casa di Riposo
 

Per integrazione della retta di ricovero del ricoverato in struttura protetta si intende l'intervento di natura economica che il Comune pone a carico del proprio bilancio a favore di persone che siano inseriti in strutture protette. L'integrazione ha luogo solo nel caso in cui il ricoverato, con i propri redditi e patrimoni mobiliari ed immobiliari e diritti reali di godimento posseduti su beni immobili o con il concorso dei parenti obbligati a norma di legge, non sia in grado di pagare interamente la retta per l'utilizzo della prestazione assistenziale di cui fruisce

Istruzioni

Per avere diritto all'integrazione occorre essere residenti anagraficamente nel Comune da almeno dodici mesi.
Il competente servizio sociale istruirà la relativa pratica calcolando la quota della retta di ricovero che può essere pagata dal ricoverato direttamente con il proprio reddito, e/o a mezzo di eventuali beni immobili o mobili posseduti.
Prima di determinare l’ammontare del contributo comunale, ove possibile, dovranno essere convocati i parenti tenuti agli alimenti.
L'integrazione della retta di ricovero, non potuta pagare dall'utente e dagli eventuali parenti tenuti agli alimenti, è a carico dell’Amministrazione Comunale in base ai principi di cui al presente regolamento.

Nel caso in cui gli istituti di ricovero richiedano impegnativa di spesa da parte dell’amministrazione comunale sarà necessario che tutti i civilmente obbligati del ricoverato sottoscrivano un atto d’obbligazione solidale con la quale si impegnano ad intervenire economicamente in caso di bisogno e versino presso la tesoreria comunale una cauzione o producendo una polizza fidejussoria pari alla retta riferita atre mensilità, importo che, se non utilizzato per coprire la retta di ricovero, verrà interamente restituito all’uscita del ricoverato dalla struttura.

Documenti da Presentare:

attestazione ISEE in corso di validità,

documentazione inerente pensioni di invalidità,

indennità di accompagnamento

ogni altro reddito riferiti sia alla persona inserita in struttura sia ai familiari civilmente obbligati

Ufficio di Competenza

» Servizi Sociali

Piazza Libertà, 1 - Telefono: 0421.203687 - Fax: 0421.203685
E-mail: servizisociali@comune.pramaggiore.ve.it

ORARI AL PUBBLICO: Mattino:
Martedì e Giovedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00
Altri orari previo appuntamento


Pasti caldi a domicilio
 

consegna a domicilio di un pasto preconfezionato (composto da primo piatto, secondo piatto, contorni, frutta e pane) dal lunedì al venerdì, da parte di volontari del Comune a favore di persone non in grado di provvedere autonomamente alla propria alimentazione.
Il venerdì è possibile richiedere pasto doppio.

Istruzioni

Presentare la richiesta presso l’Ufficio Servizio Sociale.

Documenti da presentare:

attestazione ISEE in corso di validità

Quanto costa:
il servizio costa € 5,00 a pasto e viene pagato dai richiedenti mensilmente.

Come si paga:
su comunicazione dell'importo da parte dell'Ufficio Ragioneria

Ufficio di Competenza

» Servizi Sociali

Piazza Libertà, 1 - Telefono: 0421.203687 - Fax: 0421.203685
E-mail: servizisociali@comune.pramaggiore.ve.it

ORARI AL PUBBLICO: Mattino:
Martedì e Giovedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00
Altri orari previo appuntamento


Prestito sull'onore
 

Per sostenere le responsabilità individuali e familiari e agevolare l’autonomia in alternativa ai contributi economici possono essere concessi prestiti sull’onore.
L’erogazione di un prestito sull’onore, effettuato a favore di cittadini residenti nel Comune di Pramaggiore da almeno 12 mesi, è funzionale al superamento di situazioni contingenti e circostanziate, riferite a:

Condizioni abitative;

Situazioni inerenti al lavoro;

Organizzazione della vita quotidiana;

Prestazioni sanitarie;

Situazioni relative alla formazione e all’attività di studio;

Il prestito non può superare la somma di € 2.500,00 e deve essere restituito al massimo entro due anni dalla data di concessione.
La richiesta è soggetta ad approvazione della Giunta Comunale

Istruzioni

Documenti da Presentare:

attestazione ISEE,

ogni documento necessario ad attestare la necessità di un prestito e la capacità di restituzione;

Ufficio di Competenza

» Servizi Sociali

Piazza Libertà, 1 - Telefono: 0421.203687 - Fax: 0421.203685
E-mail: servizisociali@comune.pramaggiore.ve.it

ORARI AL PUBBLICO: Mattino:
Martedì e Giovedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00
Altri orari previo appuntamento


Segretario Sociale
 

Fornisce informazioni sui servizi socio-sanitari presenti nel territorio e sulle relative modalità di accesso;

filtra le richieste di intervento che richiedono la presenza di un professionista del settore e istruisce le pratiche amministrative per l'ottenimento dei servizi, aiuta nella compilazione di moduli quali richiesta di invalidità civile.

Ufficio di Competenza

» Servizi Sociali

Piazza Libertà, 1 - Telefono: 0421.203687 - Fax: 0421.203685
E-mail: servizisociali@comune.pramaggiore.ve.it

ORARI AL PUBBLICO: Mattino:
Martedì e Giovedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00
Altri orari previo appuntamento


Soggiorni Climatici per Anziani
 

Per partecipare ai soggiorni climatici in montagna per persone anziane ed autosufficienti è necessario:

fare domanda presso l'ufficio Servizi Sociali,

presentare l'attestazione ISEE in corso di validità per eventuali agevolazioni

versare la quota di compartecipazione al servizio, che viene calcolata in base all’ISE

CURE TERMALI E SOGGIORNI ESTIVI - ANNO 2008

A seguito dell’incontro del 22 Gennaio u.s. con la popolazione interessata alle attività in oggetto, sentite le indicazioni pervenute, con la presente La informo che anche per l’anno 2008 il Comune di Pramaggiore organizza il ciclo di cure presso lo stabilimento termale di Bibione ed il soggiorno estivo montano per tutte le persone ultrassessantenni.

Novità principale di quest’anno sarà la possibilità di usufruire delle cure termali anche per coloro che sceglieranno i soggiorni climatici grazie all’individuazione di una località montana che si trovi in zona termale.

Di seguito troverà le indicazioni utili per le iscrizioni alle due iniziative.

CURE TERMALI a Bibione

PERIODO: dal 4 al 16 Maggio 2008.

VISITA MEDICA: sarà effettuata presso il centro termale il giorno 30 Aprile alle ore 9.00, con modalità simili a quelle dell’anno scorso. Da quest’anno l’Amministrazione Comunale metterà a disposizione un’accompagnatrice che seguirà giornalmente i partecipanti durante i tragitti e le cure.

ISCRIZIONI: Le iscrizioni alle cure termali verranno raccolte dall’accompagnatrice, presente presso il municipio (ultimo piano ex ufficio Servizi Sociali), nei seguenti giorni:

martedì 1 - giovedì 3 - mercoledì 9 Aprile

dalle ore 10.30 alle ore 12.00.

Essendo i posti limitati, e non essendoci diritti di prelazione per i partecipanti ai cicli di cure degli anni scorsi, si invita a presentare l’eventuale adesione con puntualità.Verranno accettate le adesioni in ordine di arrivo.

DOCUMENTI NECESSARI: Per prenotarsi, la Sv.deve essere munita di:

o impegnativa del medico(deve contenere diagnosi e tipo di cura)

o tessera sanitaria

COSTI: il costo per le cure convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale è di €3,10 per coloro che superano i 65 anni e hanno reddito basso, di €50,00 per coloro che hanno meno di 65 anni. Il trasporto è a carico dei partecipanti. Il costo pro-capite sarà comunicato in seguito.

SOGGIORNO ESTIVO MONTANO TERMALE

Il soggiorno estivo montano per persone autosufficienti si terrà

dal 15 al 29 Giugno2008

a RECOARO TERME (altezza m. 450), località famosa per le sue acque sita in provincia di VICENZA.

DESCRIZIONE SOGGIORNO: l'albergo Trettenero**** dispone di camere silenziose e confortevoli, arredate con cura ed eleganza.

La sala da pranzo principale si trova nell'antico Salone delle feste dell'albergo, dove ogni elemento delle decorazioni e dell'arredo in stile appare perfettamente in sintonia con lo charme e l'eleganza dell'intera struttura.

Il bar è situato in un'ampia ed accogliente sala in stile. Vi è una piccola biblioteca interna riservata ai clienti dell'hotel. Spettacoli, manifestazioni e iniziative a carattere folcloristico e culturale sono talvolta ospitati nel cortile interno dell'hotel in diversi momenti dell'anno. Tranquille passeggiate si possono effettuare tra i vialetti e gli alberi del parco interno.

Alla famiglia Cornale, proprietaria dell'hotel Trettenero che gestisce direttamente, è stato assegnato il Premio Qualità della Camera di Commercio nonché il Premio al Progresso Economico.

L’albergo, in piano, si trova nel centro storico del paese e si affaccia nella via centrale dei negozi. La chiesa è a pochi passi.

I servizi extra (inclusi nel pacchetto) organizzati dall’albergo sono:

o merenda in baita con trasporto a carico dell'hotel

o uso vasca idromassaggio;

o n. 02 serate danzanti con dolce in giardino;

Si ricorda che la quota di partecipazione al soggiorno estivo è calcolata in base alla situazione economica del partecipante, in quanto l’Amministrazione Comunale interviene compartecipando alla spesa complessiva. Chi volesse usufruire dell'agevolazione dovrà effettuare l'iscrizione munito di attestazione ISEE da compilare presso un patronato sindacale.

CURE TERMALI: Per chi volesse effettuare le cure termali presso il Centro Termale di Recoaro Terme dovrà consegnare al momento dell’iscrizione l’impegnativa del medico di base con le stesse modalità descritte per le cure termali di Bibione. La visita medica sarà eseguita presso lo stesso stabilimento termale nei primi giorni del soggiorno.

COSTI CURE TERMALI: anche i costi delle cure convenzionate sono gli stessi indicati per Bibione.

ISCRIZIONI: Le iscrizioni al soggiorno montano verranno raccolte dall’Assistente Sociale

entro il 22 Maggio2008.

Per informazioni ed iscrizioni rivolgersi all’Assistente Sociale:

martedì e giovedì dalle 10.00 alle 12.00

(Tel. 0421/203687)

Ufficio di Competenza» Servizi Sociali

Piazza Libertà, 1 - Telefono: 0421.203687 - Fax: 0421.203685
E-mail: servizisociali@comune.pramaggiore.ve.it

ORARI AL PUBBLICO: Mattino:
Martedì e Giovedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00


Trasporto con volontari
 

Servizio svolto da un gruppo di volontari dell'associazione L’Arca di Pramaggiore che prevede il trasporto di persone anziane o inabili dalla propria residenza alle strutture sanitarie del territorio, e zone limitrofe, per visite mediche (controlli, accertamenti, cicli di terapie, ecc.).
Il servizio viene attivato su richiesta da parte degli interessati ai volontari.

Il servizio prevede il pagamento di una quota di compartecipazione al costo da parte dell'utente (calcolata sulla base dei chilometri percorsi), tranne che per particolari casi sociali.

Ufficio di Competenza

» Servizi Sociali

Piazza Libertà, 1 - Telefono: 0421.203687 - Fax: 0421.203685
E-mail: servizisociali@comune.pramaggiore.ve.it

ORARI AL PUBBLICO: Mattino:
Martedì e Giovedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00
Altri orari previo appuntamento


Telesoccorso - Telecontrollo   
 

Servizio attivato in collaborazione con la Regione del Veneto: comporta l'installazione di un piccolo apparecchio portatile collegato al telefono di casa che permette all'utente di chiamare, in caso di necessità, una Centrale Operativa di ascolto (TESAN).
La Centrale chiama gli utenti circa una volta a settimana, previo accordo, per verificare che tutto sia in ordine.

Istruzioni

Requisiti necessari per l'accesso al servizio:

età superiore ai 60 anni;

condizione di salute particolarmente grave;

persona sola o in coppia;

dichiarazione di soggetto a rischio rilasciata dal medico curante (serve certificato medico).

Per eventuali deroghe, contattare l'Ufficio Servizi Sociali

Ufficio di Competenza

» Servizi Sociali

Piazza Libertà, 1 - Telefono: 0421.203687 - Fax: 0421.203685
E-mail: servizisociali@comune.pramaggiore.ve.it

ORARI AL PUBBLICO: Mattino:
Martedì e Giovedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00
Altri orari previo appuntamento